70 Libri metallici che potrebbero cambiare la Storia Biblica

metal-books

metal-books

La scoperta di 70 piccoli libri rilegati con filo metallico potrebbe mettere in discussione le conoscenze attuali sul Cristianesimo.

Questi piccoli libri contengono immagini, simboli e parole che si riferiscono al Messia, alla crocifissione e alla resurrezione.

Dal momento che alcuni dei libri sono sigillati, gli accademici si chiedono se possano essere la raccolta perduta dei codici che sono indicati nel Libro delle Rivelazioni della Bibbia.

La Dott.ssa Margaret Barker ha dichiarato che i libri sigillati sono menzionati nel Libro delle Rivelazioni. Questi libri nascondono una grande saggezza ed erano accessibili solo al Messia. In questi libri sigillati è descritta una tradizione segreta passata da Gesù ai suoi discepoli più stretti.

Il luogo della scoperta è una regione remota della Giordania. Dopo la caduta di Gerusalemme, i cristiani si ritirarono in questo luogo. Inoltre, questo non è il primo ritrovamento di documenti antichi in questo settore.

Questi libri sono stati scoperti da un beduino giordano, ma si trovano in Israele, da quando sono stati contrabbandati nel paese.

È stato confermato che questi libri risalgono al primo secolo dopo Cristo. Si ritiene che questa scoperta potrebbe essere uno degli elementi fondamentali dall’inizio della nostra era. Le storie contemporanee sugli ultimi giorni di Cristo possono essere descritte all’interno di questi libri. Gli esperti in questo settore ritengono che sia un autentico reperto storico.

Secondo il professore emerito di studi biblici presso l’Università di Sheffield, Philip Davies, la prova convalida che i libri sono di origine cristiana in quanto ci sono targhe che mostrano una mappa della città santa di Gerusalemme. Inoltre danno anche informazioni sulla crocifissione avvenuta al di là delle mura della città.