Da Star Trek arriva il raggio traente che sposta gli oggetti senza toccarli

Thumbnail for 876651
Star Trek

Star Trek

Appassionati di Star Trek, questa notizia è per voi. E’ stato recentemente pubblicato uno studio realizzato da un gruppo di ricercatori dell’Università di Bristol e Sussex, che sembra spedirci tutti nel futuro. Ricordate il raggio traente, quel “fascio attenuato di gravitoni”, utilizzato per le stazioni spaziali e le navi stellari, che le rendeva in grado di interagire con altri oggetti e di averli sotto controllo entro un determinato raggio di azione? Consentivano ad esempio alle navi una forte capacità di aggancio, utile anche nel momento dell’attracco.

Ebbene, sembra che questa tecnologia abbia incuriosito, oltre che i fan di Star Trek, anche degli scienziati, i quali hanno avviato una ricerca e sembrano essere riusciti a trovare il modo di creare questo raggio nella realtà. Come? Ce lo spiega l’articolo “Holographic acoustic elements for manipulation of levitated objects”, nel quale viene per l’appunto spiegato come questo raggio possa spostare gli oggetti tramite le onde sonore.

Star Trek

Star Trek

In primo luogo viene affermato che il suono è in grado di spostare gli oggetti attraverso l’acqua, l’aria o il tessuto stesso, senza contaminarne o alterarne la struttura, anche se viene ammesso che lo spostamento di oggetti tramite onde sonore ha delle possibilità limitate. Le onde sonore necessarie per l’esperimento devono essere ad alta frequenza, in modo tale che creino un ologramma acustico che poi possa far muovere l’oggetto desiderato.

I ricercatori hanno creato un campo sonoro di onde a frequenza ed intensità molto elevata utilizzando una serie di 64 altoparlanti in miniatura. Il raggio traente che si crea poi, riesce a spostare gli oggetti avvolgendoli. Questo avviene perché il campo sonoro ad alta intensità riesce a mantenere gli oggetti da spostare nella posizione designata, grazie ad un campo di forza che si viene a creare. Per spostare gli oggetti è sufficiente controllare attentamente gli altoparlanti, e il raggio che creano.

star-trek-tractor-beam

Come già detto precedentemente, la sperimentazione è ancora agli albori e infatti gli oggetti che finora sono stati spostati sono di dimensioni molto, molto piccole. Ma sotto un altro punto di vista, è impossibile non rendersi conto di quanto questa scoperta potrà tornare utile all’umanità, ad esempio in campo medico. Ad esempio, se si considera il campo della micro-medicina, appare chiaro che l’applicazione di questa intuizione potrebbe rendere possibile l’inserimento di sonde guidate tramite un segnale sonoro nel corpo umano, meno invasive di altre tecniche correntemente usate.

FONTE: Da Star Trek arriva il raggio traente che sposta gli oggetti senza toccarli