Gli scienziati: il cambiamento del clima spazzerà via l’Umanità

Gli scienziati:  il cambiamento del clima spazzerà via l'Umanità
Con il cambiamento climatico, si andrà sempre peggio, andando incontro a una sorta di Catena di Andromeda che spazzerà via il genere umano dal pianeta. Ci sara’ un crescente numero di focolai localizzati che metteranno in seria difficolta’ strutture e sistemi medici e veterinari.

scioglimentoghiacci

Questa temibile profezia arriva da Daniel Brooks, zoologo dell’Harold W. Manter Laboratory of Parasitology presso la University of Nebraska-Lincoln, sulla rivistaPhilosophical Transactions of the Royal Society B. Le variazioni del clima, sottolinea, fanno danni ad ampio raggio: potrebbero portare a un aumento della diffusione di malattie infettive come l’Ebola e il virus del Nilo occidentale.

Per lo scienziato la situazione sarebbe dovuta per via del mutare delle condizioni climatiche e alla potenziale esposizione da parte delle popolazioni ad agenti patogeni a cui mai sono state esposte prima. Infatti, l’arrivo di nuovi agenti patogeni potrebbe avere conseguenze non solo sull’ambiente e sugli animali, ma anche sulla salute dell’uomo.

NEWS_138987

No, non è il clima ad essere impazzito

A pochi mesi dalla pubblicazione del Quinto Rapporto dell’IPCC (il pannel di scienziati che monitora il surriscaldamento del pianeta) non ci sono più dubbi sula gravità della situazione: è stata superata la soglia della 400 parti per milione di CO2 in atmosfera; il trend di aumento del livello medio dei mari a fine secolo senza mitigazioni nell’emissioni di gas climalteranti potrà variare da un minimo di 62 centimetri a un massimo di 98 centimetri (conseguenza di un aumento della temperatura di quattro gradi). Gli studi dei massimi climatologi (Jim Hansen, Bill Ma Kibben) ci dicono che durante il Pliocene, circa tre milioni di anni fa, la temperatura era di tre-quattro gradi Celsius più calda di ora, ma il livello dei mari era circa 15-25 metri maggiore.

Deforestazione

Non è il clima ad essere impazzito, ma l’umanità che procede a bruciare combustibili fossili, a deforestare, ad inquinare a ritmi superiori alla capacità di assorbimento e rigenerazione degli ecosistemi. Sono fallite le politiche di limitazione delle emissioni di gas climalteranti attraverso i meccanismi di mercato (cup end trade) inventati dal protocollo di Kioto. A dicembre a Lima vi sarà una nuova Conferenza delle parti, ma nessun governo sembra volere rinunciare a spremere fino all’ultima goccia di petrolio, ad accaparrarsi il gas naturale attraverso giganteschi metanodotti, ad estrarre carbone. Gli ambientalisti di tutto il mondo non chiedono “piani di adattamento” per aggirare gli effetti del surriscaldato, ma una riconversione dei sistemi di produzione e di consumo che diminuiscano in origine le emissioni.

Redazione Segnidalcielo

fonte

FONTE: Gli scienziati: il cambiamento del clima spazzerà via l’Umanità