IL MISTERO DELLE PIRAMIDI CIRCOLARI IN BOLIVIA E PERÙ

piramide-circolare-bolivia
I resti di un monumento circolare risalente a più di 2 mila anni fa sono stati trovati nella foresta amazzonica della Bolivia, nel dipartimento di Santa Cruz.
La struttura si mostra come una piramide circolare con un diametro di base di circa 180 metri e un’altezza di quasi 14 metri.
“Non è una piramide di pietra”, spiega l’archeologo Danilo Drakic, coordinatore del gruppo di ricerca. “Si tratta di una piccola collina con tre livelli, che è stata abbassata e circondata con mura per mantenere la forma piramidale a gradini circolari”.
Come riporta La Prensa, la struttura è costruita su una superficie di due ettari, circondata da molte strutture ancora sepolte. “La piramide si compone di tre corpi circolari e presenta cinque ingressi, dei quali il principale è rivolto verso sud”, continua Drakic.
Secondo il ricercatori, la struttura potrebbe essere collegata a Fuerte de Samaipata e altri siti archeologici presenti nelle valli di Santa Cruz, una regione che comprende il nord dell’Argentina, il Paraguay nordoccidentale, il sud-ovest del Brasile e il sud-est della Bolivia.
La datazione della piramide, presumibilmente più antica di 2 mila anni, è stata ricavata comparando altre strutture costruite dalle culture amazzoniche tra i 2 mila e i 2,5 mila anni fa.
La piramide sarà totalmente visibile per la fine del 2015, quando a causa della stagione delle piogge gli archeologi saranno costretti a fermare gli scavi.

La piramide antica del Perù

piramide-circolare-perù-cajamarca
Gli archeologi del Perù hanno scoperto a Miravalles, nella regione di Cajamarca, nel nord del Perù, quelli che sembrano i resti di un antichissimo centro cerimoniale, con al centro una piramide a base circolare.
Secondo quanto riportato dall’edizione spagnola di Epoch Times, il sito risale ad oltre 5,5 mila anni fa, dimostrandosi come uno dei siti più antichi mai scoperti in sudamericana.
Fino ad oggi, si riteneva che la civiltà Norte Chico fosse la prima civiltà delle Americhe. La loro capitale fu la sacra città di Caral, una metropoli di 5 mila anni fa, nella quale si praticavano complesse attività agricole e dove sono state trovate sei grandi strutture piramidali, insieme a templi, anfiteatri, piazze circolari e aree residenziali.
Tuttavia, questa ultima scoperta suggerisce che la civiltà Norte Chico non può essere la più antica: qualcun altro li ha preceduti.
La scoperta è stata annunciata dal ricercatore Victor Colan nel corso di una conferenza stampa tenuta nell’ottobre del 2014. Colan ha spiegato che la piramide si trova al centro di quello che sembra essere un vero e proprio centro cerimoniale, con tre piattaforme ampie 30 metri di diametro.
La struttura presentava grandi pareti semicircolari costruite con una miscela di malta di fango e pietre pesanti fino a 200 chilogrammi.
“Il sito archeologico di Miravilles, con i suoi 5,5 mila anni, è di ben 500 anni più antico della città sacra di Caral”, ha detto Colan. “Dunque, non solo Caral è stato il centro originale della civiltà peruviana, ma anche Cajamarca, nel nord del Perù”.
Il ricercatore ha concluso che “quella del Perù è la più antica civiltà del mondo insieme con la Mesopotamia e l’Egitto”. Ora l’obiettivo del ricercatore è quello di ottenere nuovi finanziamenti dal Ministero della Cultura per continuare gli scavi.

FONTE: IL MISTERO DELLE PIRAMIDI CIRCOLARI IN BOLIVIA E PERÙ