LA SCOPERTA DI DUE ENORMI STRUTTURE ALL’INTERNO DEL NOSTRO PIANETA, SUPPORTA L’IPOTESI DELLA TERRA CAVA?

Thumbnail for 1780412
Risultati immagini per Giant blobs of rock, deep inside the Earth

Due strutture massicce che si trovano nelle profondità all’interno della Terra, all’incirca su lati opposti del pianeta, possiedono ciascuno le dimensioni di un continente e 100 volte più alte del monte Everest. Queste due strutture, si siedono sul nucleo a 1.800 miglia di profondità, circa a metà strada verso il centro della Terra. Queste strutture sono composte di qualcosa di diverso dal resto del mantello terrestre.

“Mentre l’origine e la composizione delle strutture rimane ancora un mistero, abbiamo il sospetto che detengono importanti indizi su come si è formata la Terra e come funziona oggi”, ha detto lo scienziato Garneno della Arizona State University . La scoperta di queste strutture è pubblicata sulla rivista scientifica Nature Geoscience . “La Terra è stratificata come una cipolla, con una crosta sottile esterna, uno spesso mantello di viscosa, un nucleo esterno liquido e un nucleo interno solido. Le due strutture giganti, siedono nel mantello sulla parte superiore del nucleo della Terra, sotto l’Oceano Pacifico da un lato e sotto l’Africa e l’Oceano Atlantico dall’altra “, ha detto Garneno.

Oltre a quest’ultima scoperta, gli scienziati hanno già trovato la prova di un vasto serbatoio d’acqua in profondità sotto la superficie della Terra, un serbatoio d’acqua tre volte il volume di tutti gli oceani, mentre un gruppo di scienziati dell’Università di Harvard ritengono di aver identificato i segni dell’esistenza di una parte antica, che esiste ancora nel mantello terrestre. Con le ultime scoperte e le attività in corso svolte da ricercatori e scienziati per svelare i segreti nascosti in profondità all’interno della terra di oggi, l’interesse per la teoria della terra cava sta crescendo di nuovo.

Secondo l’ipotesi della terra cava, il pianeta terra o è totalmente vuoto o comunque contiene uno spazio interno notevole. Nel 1692 il famoso Edmond Halley, tirò fuori una teoria che la Terra possa essere costituita da un guscio vuoto di circa 800 km di spessore, due gusci concentrici interni ed un nucleo più interno. Il Vice ammiraglio Richard E. Byrd ha sorvolato il Polo Nord il 9 maggio 1926, poi ha sorvolato il Polo Sud il 29 novembre 1929. Il vice ammiraglio Byrd annunciò nel febbraio del 1947, poco prima di avventurarsi in un viaggio di 2750 chilometri sul Polo Nord, “mi piace vedere la terra al di là del Polo. Quella zona al di là del Polo è il centro del Grande Enigma “.

Risultati immagini per terra cava

Nel 1968, foto scattate da un satellite in orbita terrestre, hanno mostrato chiaramente un buco situato al Polo Nord. Nel 1970, con il supporto delle immagini del 1968 che hanno dimostrato l’esistenza del buco al Polo Nord, l’ufologo Ray Palmer è stato finalmente in grado di concludere che la terra cava esiste, che potrebbe probabilmente essere raggiunta attraverso i fori nei poli Nord e Sud.

Risultati immagini per terra cava

Dopo diversi anni di preparativi, la “Interior Expedition- viaggio verso il centro della Terra dal polo Nord” composta da un team di ricercatori, che dovevano partire per l’estate 2014, dopo alcuni imprevisti, furono colpiti da una tragedia. Un membro chiave della missione è morto in un misterioso incidente aereo e un altro membro scomparve misteriosamente. Molti hanno il sospetto che la missione sia stata sabotata o comunque interrotta dall’Elite di Potere, solo per il fatto che nessuno deve sapere cosa si nasconde nel Polo Nord.

E così, quando si pensa che tutte le teorie circa la possibilità dell’esistenza di un mondo dentro la Terra potrebbe essere niente di più che immaginazione eccessiva, gli scienziati che hanno scoperto le due strutture profonde di 1800 miglia, devono aspettarsi che un ulteriore lavoro su queste anomalie li aiuterà a chiarire il quadro nel prossimo futuro. Senza dubbio scopriranno più segreti nascosti nelle profondità all’interno della terra e, forse, una in futuro che “la terra cava” non sarà più una teoria, ma una realtà.

Redazione Segnidalcielo

L’articolo LA SCOPERTA DI DUE ENORMI STRUTTURE ALL’INTERNO DEL NOSTRO PIANETA, SUPPORTA L’IPOTESI DELLA TERRA CAVA? sembra essere il primo su Hack the Matrix.

FONTE: LA SCOPERTA DI DUE ENORMI STRUTTURE ALL’INTERNO DEL NOSTRO PIANETA, SUPPORTA L’IPOTESI DELLA TERRA CAVA?