Mps, il fratello di David Rossi: “Appeso e poi lasciato cadere”

Thumbnail for 3185684
Risultati immagini per Mps, il fratello di David Rossi:


Di Luca Romano

Il mistero sulla morte di David Rossi, ex capo della comunicazione di Mps, continua a tenere banco.

Dopo i servizi de Le Iene, si aggiunge un nuovo dettaglio tirato fuori da Ranieri, fratello di David Rossi, che ospite della trasmissione Di Sabato di Siena Tv sostiene: “Mio fratello è stato appeso fuori dalla finestra e poi è stato fatto precipitare”.
Ranieri Rossi ha presentato l’esito di alcuni accertamenti condotti da alcuni esperti e ricercatori: “La mia convinzione sul fatto che mio fratello non si sia suicidato è basata sugli esiti oggettivi delle nostre ricerche, di cui la Procura di Siena non ha mai voluto tenere conto. Per esempio, abbiamo accuratamente valutato le foto della scientifica, che i consulenti non hanno mai considerato, e da questa analisi si evidenzia che sull’addome di mio fratello, si trovano schegge di legno e materiale compatibile con il davanzale della finestra”.
Poi il dettaglio sulla camicia che, secondo il fratello di David, era strappata in vari punti e ciò sarebbe compatibile con il fatto che lui sia stato fatto passare, contro la sua volontà, dal davanzale con l’addome rivolto verso il pavimento, per poi strusciare nel corso della caduta contro la facciata del palazzo. Inoltre, sotto le scarpe di David sarebbe stata ritrovata della vernice bianca, ma l’unico ufficio in cui erano in corso lavori di tinteggiatura era al piano superiore. E qui avanza l’ipotesi che David non sia caduto dalla finestra del suo ufficio.

FONTE: Mps, il fratello di David Rossi: “Appeso e poi lasciato cadere”