Nuove prove dimostrano che Hitler fuggì in Germania – VIDEO

hitler1

hitler1

I produttori di una nuova serie su Hitler hanno rivelato di aver fatto nuove scoperte che potrebbero influire sul modo in cui la morte di Hitler è ricordata.

Questa serie andrà in onda su History Channel con il nome di “Caccia a Hitler”. Hanno scoperto una finta parete in una stazione della metropolitana di Berlino. Si ritiene che questa abbia consentito a Hitler di fuggire.

Si ritiene generalmente che Hitler non sia morto nel suo bunker. Sulla base di un documento trovato tra 700 documenti declassificati dell’FBI, il corpo di Hitler non fu mai trovato. Invece, si ritiene che Hitler fuggì in Sud America.

La troupe del programma decise di iniziare una nuova e approfondita ricerca sulla fuga di Hitler con le ultime tecnologie, pur tenendo conto di tutte le scoperte precedenti.

Questa squadra è composta da un ex agente della CIA Bob Baer, un componente delle ​​forze speciali statunitensi operative Tim Kennedy, e uno storico tedesco.

Gli effetti personali di Hitler furono caricati su otto piani, il 21 aprile 1945. Hitler fu visto l’ultima volta il giorno prima.

Si ritiene che abbia raggiunto l’aeroporto attraverso passaggi sotterranei. Il team ha scoperto un tunnel tramite un dispositivo sonar, che spiegherebbe come Hitler avrebbe attraversato le ultime 200 yards raggiungendo la sua destinazione.

Questo tunnel, che collega la stazione U6 della metropolitana e aeroporto di Tempelhof, avrebbe permesso a Hitler di fuggire.

Il team ha anche fatto un’altra scoperta in una giungla nella provincia di Misiones del nord dell’Argentina. Hanno scoperto numerosi reperti nazisti. Si ritiene che Hitler trascorse il resto dei suoi giorni nella provincia di Misiones.

Questa serie dimostra in realtà che la teoria della fuga di Hitler potrebbe essere plausibile.